PERCHE I CAPELLI CADONO?

PERDERE I CAPELLI È NORMALE

Mediamente sulla nostra testa risiedono 100.000 follicoli. Ogni unità  follicolare può ospitare più di un  capello, 2 o 3, a seconda di quanto sia folta la capigliatura presa in esame.

Nell’arco di vita di una persona, all’interno di ogni follicolo i capelli cadono e ricrescono circa 20 volte.

Sul cuoio capelluto ci sono quindi circa 150.000 – 200.000 capelli. Circa il 90-  95% dei capelli si trova in fase ANAGEN  (ciclo di crescita che dura dai 3 ai 7  anni), il restante 5-10% si trova nella  fase CATAGEN (ciclo intermedio che dura  per 1 – 2 settimane) ed entrerà poi per 5-6 settimane nella fase TELOGEN (ciclo di  riposo e caduta).

Successivamente alla fase telogen occorrono circa 9 mesi prima che le  cellule della papilla del derma  producano nuovi capelli in fase anagen.  La perdita di più di 50 capelli al giorno  può essere quindi eccessiva e segnalare un problema.

Per mantenere la densità dei capelli, il ricambio deve avvenire allo stesso ritmo della perdita giornaliera.

In presenza di una eccessiva perdita di capelli protratta nel tempo, o quando  addirittura inizia a notarsi il diradamento dei capelli, abbiamo un’alterazione del ciclo di ricrescita dei  capelli che potrebbe richiedere l’intervento con prodotti specifici, che possono fermare la caduta.

PERDERE TROPPI CAPELLI NON È NORMALE

LA CADUTA DEI CAPELLI FEMMINILE. In passato la maggior parte delle DONNE non doveva preoccuparsi dell’ASSOTTIGLIAMENTO DEI CAPELLI fino a circa 50 anni d’età, quando cioè il livello di estrogeno diminuisce naturalmente.
La presenza di un livello alto di estrogeni nelle donne in età fertile, protegge normalmente la donna dalla formazione di DHT.

Oggi purtroppo a causa della VITA FRENETICA, lo smog e la cattiva alimentazione, le donne soffrono di assottigliamento dei capelli in età sempre più precoce, anche prima dei 30 anni! È proprio a causa dei nuovi stili di vita che nelle donne tende ad innalzarsi il livello di testosterone a discapito degli estrogeni.

E CADUTA DEI CAPELLI MASCHILE, È COLPA DEI GENI? Contrariamente a quello che spesso si crede si può intervenire con successo nella maggior parte dei casi, anche laddove si sospetti un fattore ereditario.

La calvizie in sé non è ereditaria, ma la produzione dell’enzima 5-alpha reduttasi sì! La conversione del testosterone in diidrotestosterone (DHT) avviene attraverso l’enzima 5-alpha reduttasi la cui presenza più o meno abbondante nel corpo, è un fattore che può essere genetico.

È quindi il DHT che si accumula nei follicoli è la causa principale della calvizie androgenetica, sia negli uomini che nelle donne.

COME SI FORMA QUESTO DHT ?

La formazione di DHT causa la miniaturizzazione del follicolo. 

formazione dht

SEGNALI PREMONITORI DA NON TRASCURARE

Se ti accorgi che stai perdendo più capelli del solito, sappi che ci sono dei segnali da non trascurare.

Se trovi aree diradate (alopecia areata) sul cuoi capelluto o sul resto del corpo, se sta aumentando la quantità di peli sul tuo corpo, se ti accorgi che quando leghi i capelli la coda si è assottigliata… non far passare altro tempo!

Anche i disordini del cuoio capelluto, disfunzioni come forfora, dermatriti e desquamazioni, possono evidenziare uno stato salutare alterato.

Attenzione anche se soffri o da giovane hai sofferto di acne. Il principale veicolatore del DHT all’interno dei follicoli dei capelli è il sebo. Se il tuo corpo è naturalmente tendente ad una sovrapproduzione di sebo è probabile che tu sia orientato ad una caduta dei capelli più precoce rispetto ai tuoi coetanei.

 

FATTORI CONCOMITANTI DA NON TRASCURARE

Ci sono elementi che possono aumentare nel nostro corpo la presenza del testosterone, anche nelle donne, i più frequenti sono sicuramente lo stress, il bodybuilding e integratori alimentari sbagliati !

Abbiamo bisogno che il nostro corpo sia in perfetta salute per far sì che i capelli crescano bene e ricevano i giusti nutrienti. Ci sono infatti cause della caduta dei capelli che non prendono in considerazione gli ormoni, ma la mera salute del nostro corpo. Una cattiva alimentazione (basso apporto di vitamine e proteine), una cura farmaceutica aggressiva, una continua esposizione ad ambienti insalubri (smog, aria condizionata, temperatura dell’aria troppo alta) si possono riversare sulla stabilità e il benessere dei capelli.

Non sono infine da dimenticare i fattori meccanici esterni. Frequenti servizi chimici come tinture e decolorazioni aggressive (soprattutto se effettuate in cute), utilizzo esagerato di fon, piastre o acconciature molto tirate, possono minare alla salute dei capelli che vengono stressati sulla zona del follicolo pilifero. Quest’ultimo può anche subire danneggiamenti a causa dell’uso di prodotti sbagliati come lacche, cere e gel contenenti derivati petrolchimici, che possono andare ad ostruire il follicolo determinando una ostruzione capello all’uscita.

CAUSE NATURALI DA NON TEMERE : LA CADUTA STAGIONALE, AUTUNNO E PRIMAVERA

  • IL SOLE ESTIVO

Stare molte ore sotto al sole estivo indebolisce il capello, sia nel fusto che nella radice, a causa della cute che per due motivi si disidratata : per luce e il calore che vi battono sopra, per il fatto che il nostro corpo perde molti liquidi. Teniamo sempre a mente che soprattutto in spiaggia è importantissimo bere continuamente!

  • RITORNO ALLA ROUTINE

Ritorno alla routine: stress, lavoro, ritmi frenetici, inquinamento, ritorno alla vita insalubre

  • SIAMO MAMMIFERI

Siamo mammiferi; la tipica risposta all’irrigidirsi del clima è il vìcambio del pelo e vale anche per l’uomo e per la donna!

  • GIORNATE PIÙ CORTE

Una forte incisione sull’equilibrio ormonale e quindi sulla durata del ciclo di vita del capello, è il cambiamento delle ore di luce nella giornata.

Menu